Unità Pastorale Padre Misericordioso

parrocchie di Coviolo, Preziosissimo Sangue, Rivalta, Sacro Cuore – Reggio Emilia

91. IL CANTO DELLA VIGNA (Is 5)

Canterò al mio diletto,
il mio canto d’amore.
Lui piantò la sua vigna,
la curò con fiducia.
Lui sperò per sé,
frutti preziosi da lei;
ebbe invece uva selvatica.

Ed ora Gerusalemme
giudica tu tra me e la mia vigna.

Come potevo amarla di più,
che avrei potuto fare?

Voglio farvi sapere che farò alla mia vigna: toglierò la sua siepe perché sia calpestata.
La pioggia cesserà e morirà,
ne farò desolazione.

La vigna del Signore era la casa d’Israele, egli aspettò giustizia ed oppressione ebbe da noi.

Ed ora Gerusalemme
giudica tu tra me e la mia vigna.
Come potevo amarla di più,
che avrei potuto fare?