VISUALIZZA O SCARICA IL PDF COMPLETO

APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA


LITURGIE:

SABATO 14 MARZO

DOMENICA 15 MARZO

LUNEDI’ 16 MARZO

MARTEDI’ 17 MARZO

MERCOLEDI’ 18 MARZO

GIOVEDI’ 19 MARZO

VENERDI’ 20 MARZO

SABATO 21 MARZO

DOMENICA 22 MARZO


AGENDA DELLA SETTIMANA:

SABATO 14 MARZO

DOMENICA 15 MARZO

LUNEDI’ 16 MARZO

MARTEDI’ 17 MARZO

MERCOLEDI’ 18 MARZO

GIOVEDI’ 19 MARZO

VENERDI’ 20 MARZO

SABATO 21 MARZO 

DOMENICA 22 MARZO


DA SEGNARE IN AGENDA:

QUARESIMA: IL VALORE DEL SILENZIO

Nel silenzio sappiamo custodire; Nel silenzio sappiamo fare posto all’Altro; Nel silenzio lasciamo che la realtà ci parli senza violentarla; Nel silenzio possiamo entrare in noi stessi e scoprire di essere abitati; Nel silenzio scopriamo le nostre paure per poterle vincere; Nel silenzio possiamo meditare, far cioè respirare la nostra anima.
Dio degli assetati,
insegnaci a comprendere ciò che placa realmente la nostra sete.
Dio degli affamati
Nutrici di verità, giustizia, pace e amore.
Dio dei seminatori
Recaci la gioia di seminare frutti per la vita eterna.
Dio della dolcezza
Intenerisci i nostri cuori perché sappiamo accoglierci nelle differenti unicità.
Dio di chi spera
Non abbandonarci quando vacilliamo sulla strada della costruzione del tuo Regno.

QUEL NEMICO INVISIBILE CHE CI STA METTENDO IN GINOCCHIO

La realtà che stiamo vivendo può essere semplicemente vissuta come un periodo sfortunato, un errore o un castigo. Oppure può essere un momento in cui proviamo a guardare la vita da un punto di vista diverso e, forse, scoprire un volto di Dio “altro”.
Non c’è dubbio che il tempo che stiamo vivendo sia doloroso e che questa pesantezza proseguirà per molti mesi. A livello economico stiamo vivendo un periodo di crisi molto forte e le conseguenze saranno, a lungo termine e per molti, devastanti. La chiusura delle attività lascerà strascichi in moltissime famiglie e nella società intera. Soprattutto i più deboli e poveri ne sentiranno maggiormente le conseguenze. Stiamo vivendo restrizioni, fragilità e limiti. Tutto è ancora più precario. L’incertezza è padrona e dipendiamo dagli altri. Alcuni speculano sui costi di prodotti con poco valore, ma che oggi sono richiestissimi. Non abbiamo domato la natura. Non siamo onnipotenti né individualmente, né collettivamente.
Non abbiamo più l’eucaristia, quella liturgia di cui ci è sempre stato detto “è fonte e culmine della vita della Chiesa”.
Eppure, in altre parti del mondo, questa è la quotidianità. Ci sono persone che, in contesti forse anche peggiori del nostro, ci nascono e ci vivono (e muoiono).
Gente abbandonata, gente che non conta, gente che non rientra in parametri e numeri.
In altre parti del mondo gli ospedali o non ci sono o non sono come i nostri. In altre parti del mondo davanti ad un’epidemia chiudono i villaggi… e la storia fa il suo corso, inesorabile, violento, silenzioso ai nostri media e ai nostri cuori. E noi siamo costretti dentro ad un vortice che ha scelto di non salvarli, di non vederli, di scegliere altre priorità… La guerra, la fame, le epidemie, la morte violenta l’abbiamo sempre vista in televisione e lontano da noi.
Ora siamo noi che rischiamo il contagio e di contagiare.
Abbiamo provato a prendere treni per fuggire o a metterci in fila negli impianti sciistici per non vedere e far finta di niente, ma tutto è stato vanità. Questo virus ci ha messi a nudo rivelandoci piccoli uomini, scandalosamente egoisti ed egocentrici..
Qualcuno sarà protetto nella propria roccaforte al punto da non dover cambiare vita, sentimenti e si sentirà forte, realizzato, vincitore. Ma, quando tutto sarà finito, questo forza non avrà fatto altro che accompagnare la sua morte dentro ad altri giorni, disumani e immutati nell’egoismo.
Ma può essere così anche per noi se non sappiamo fermarci, riflettere, comprendere, essere resilienti, capaci, cioè di affrontare le avversità e superare i problemi uscendone rinnovati.
Non basta la preghiera: abbiamo bisogno di ascoltare la realtà profonda di quello che sta accadendo e… obbedire. Abbiamo l’opportunità di scoprire un volto di Dio più vero, di metterci di fronte ad un Dio crocifisso, appassionato dell’uomo e della nostra vita… ma forse non come lo intendiamo noi.
La nostra vita non è nelle nostre mani… la vita degli altri sì.
Oggi come non mai sperimentiamo un forte desiderio di vita. Stiamo imparando a darci la mano senza darci la mano; a stare vicini nella lontananza.
Stiamo imparando a desiderare gli altri, a mettere i loro volti e le loro vite davanti al Signore. Siamo costretti alla lentezza, a spazi più piccoli, ad avere pochi strumenti, a utilizzare risorse che sono “quelli di casa”. Stiamo imparando a valorizzare ciò che facevamo per abitudine e a cui forse non davamo troppo peso. Stiamo imparando a ribaltare certe situazioni, a far emergere certi idoli, a capire cosa voleva dire Gesù con “non di solo pane vive l’uomo, ma di ogni Parola che esce dalla bocca di Dio”.
Personalmente non sento la necessità dell’eucaristia. Sento invece il desiderio vivo di celebrare la Pasqua settimanale CON voi. Ogni giorno vi penso e vi porto nella preghiera con i vostri volti e le vostre storie, le vostre famiglie e le fatiche di questo momento. Ma sento anche le ricchezze che stiamo vedendo e vivendo. Teniamo nel cuore le persone sole. Siamo ancora Chiesa nonostante le restrizioni e le privazioni: la Carità che fa la Chiesa non avrà mai fine.
La fede e la realtà che viviamo oggi ci sta facendo scoprire in pieno che, prima della resurrezione dei corpi, questo è il tempo della vivificazione del cuore: non c’è la prima se non camminiamo nella seconda.
La preghiera, la Quaresima e l’epidemia ci aiutino a diventare più umani e a sciogliere il cuore indurito. … e la Parola di Dio ci aiuti ad avere gli stessi sentimenti di Cristo Gesù. Don Davide.

PREGHIERE

  • Ricordiamo nella preghiera: Celestina Pettenati e Cesare Augusto Pasini che sono saliti al Padre in questi giorni.
  • I defunti che volevamo ricordare in questo periodo durante le nostre celebrazioni eucaristiche, verranno ricordati quando potremo nuovamente celebrare insieme.

VACANZE ESTIVE PER FAMIGLIE

La nostra Unità Pastorale propone una vacanza per famiglie presso la Casa Alpina Domenico Savio (Cosderoibe – Auronzo – BL) nel periodo 8-16 agosto 2020
Costi giornalieri a persona per pensione completa (dalla
cena del 08/08 alla colazione del 16/08):
– Adulti: 49 € – 0-2 anni: gratis – 3-7 anni: 23 € . 8-12 anni: 31 €
– Suppl. camera singola: + 15%; – 3° o 4° letto aggiunto per adulti: sconto 10%
– Va aggiunta la tassa di soggiorno (1 €/giorno dai 10 anni in su)
Si accettano prenotazioni soltanto per l’intero periodo (8-16/08) entro il 31 Gennaio 2020 con versamento di caparra, NON RESTITUIBILE, pari al 20% dell’importo finale presunto
Per le famiglie di Rivalta: rivolgersi a Marco Pavarini tel. 349 3232363 o Simone Madio 388 8259202

ABBONAMENTO

  • Si informa che l’abbonamento per l’anno 2020 al messalino bimestrale “PANE QUOTIDIANO” costa 15€. Contiene le letture di ogni giorno con le meditazioni di don Oreste Benzi. Per informazioni: rivolgersi alla segreteria di Rivalta tel. 0522 560116.

RACCOLTA FONDI NUOVA CALDAIA PARROCCHIA DI RIVALTA

IL TOTALE DELLE USCITE per la nuova caldaia ammonta ad € 46.155,33
AD OGGI IL TOTALE DELLE ENTRATE ammonta ad € 20.535,00
Si ringrazia per la generosità tutti i fedeli e le ditte che hanno contribuito.
Mancano ancora € 25.620,33, ognuno potrà contribuire all’estinzione di questo debito.
Le offerte vanno consegnate direttamente ai sacerdoti o alla segreteria parrocchiale di Rivalta.
OPPURE
° Inserire l’offerta in buste presenti in fondo alla chiesa che potrete mettere durante la questua domenicale
° Assegni intestati alla Parrocchia Sant’Ambrogio
° Bonifico bancario IBAN: IT80N0303212806010000004741 CREDEM VILLA RIVALTA. Causale raccolta fondi caldaia parrocchia di Rivalta
° Contanti.

I NOSTRI DEBITI – SITUAZIONE DEBITO AL 31/12/2019

DEBITO A FINE 2018 = 28.000 EURO
DEBITO A FINE 2019 = 25.000 EURO
Grava un indebitamento sulle Parrocchie del Preziosissimo Sangue e Sacro Cuore di 25.000 euro (inzialmente era di 50.000 euro), CHE NON È DOVUTO AL MUTUO DELLA COSTRUZIONE DEL POLO PASTORALE, LE CUI RATE SONO PAGATE DALLA DIOCESI, MA DA SPESE SOSTENUTE PER LAVORI INDISPENSABILI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA AL PREZIOSISSIMO SANGUE, NONCHÉ DA ACQUISTI DI ARREDI A COMPLETAMENTO DEL POLO PASTORALE.
Convinti della volontà di tutti di voler sostenere la vita delle nostre comunità in tutte le loro articolazioni (quindi compresa quella economica), Vi invitiamo ad un versamento volontario annuale.
Come noto, la parrocchia del Sacro Cuore nel 2019 ha sostenuto spese impreviste per riparazione caldaia e sistemazione pietre di copertura dei muri interni (in sodalizio con la società costruttrice).
Offerte per debito parrocchie Sacro Cuore e Preziosissimo Sangue:
IBAN IT57M0538712802000001821504
GRAZIE A TUTTI!

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI TRAMITE MAIL:

ISCRIVITI .. ..al sito http://www.padremisericordioso.com risparmieremo la carta per stampare questi avvisi

                 
Dopo aver cliccato su questo tasto che si trova nel sito in basso a destra, inserisci il tuo indirizzo mail, riceverai una mail nella quale dovrai confermare la tua iscrizione.
Dopo l’iscrizione riceverai le notizie via mail.


GRAZIE !

Ammontare delle questue 

PER CANCELLARE IL DEBITO ###

Parrocchie Sacro Cuore e Preziosissimo Sangue:
Per versare offerte a favore del #cancellaildebito

Chi desidera contribuire: IBAN IT57M0538712802000001821504


LABORATORIO LUDOTECA RIVALTA

  • Il Laboratorio della Ludoteca
    Quota Euro 50,00 ( per tutto l’anno)
    Info e iscrizioni: Enrica – tel. 346.33.77.393

PULIZIE CHIESE E LOCALI PARROCCHIALI

 Si prega di contattare i referenti: 

  • Chiesa di Rivalta Ersilia Gobetti tel. 0522.569129 o Rosa Lasagni tel. 0522.569489. Pulizie di venerdì pomeriggio  per due ore una volta al mese.
  • Chiesa del Preziosissimo Sangue: Patrizia Filippi 339.2296133; Marinella Mazzotti 328.1190205
  • Chiesa di Coviolo:
  • Chiesa del Sacro Cuore: disponibilità per 1° giovedì del mese: Sandra Violi Fantuzzi 0522.360405;
    per 2° giovedì: Bianca Ugoletti Cellario 349.1230082; – per 3° Sabato: Alessio Acoleo 347. 67.80.710;
    per 4° sabato: Gregorio Bussi 347.0713595.

Gli orari sono orientativamente dalle ore 8,30, ma ci si può accordare.

  • Salone parrocchiale Sacro Cuore: Nicoletta Covezzi 334  339 1922
  • Sale Oratorio di Rivalta: Romina Gianotti 339 475 0274;
  • Salone parrocchiale di Coviolo: Paola Baccarini 0522 300386 – 339 646 5296

INCONTRI FAMIGLIE

  • Referenti famiglie:
  • Rivalta: Simone e Cristina Madio 3888250202
  • Sacro Cuore: Roberto Zingoni 346.0430946

COMUNICAZIONI