Unità Pastorale Padre Misericordioso

parrocchie di Coviolo, Preziosissimo Sangue, Rivalta, Sacro Cuore – Reggio Emilia

17. PREGHIERA EUCARISTICA III – Messa con i fanciulli

Il Signore sia con voi
E con il tuo Spirito

In alto in nostri cuori
Sono rivolti al Signore

Rendiamo grazie al Signore nostro Dio
E’ cosa buona e giusta.

Ti ringraziamo, Padre santo tu ci hai creati
perché possiamo conoscerti,
amarti e vivere sempre con te.

Molte volte hai offerto agli uomini la tua amicizia
e per mezzo dei profeti hai insegnato a sperare nelle tue promesse.

Quando si compirono i giorni dell’attesa
hai mandato il tuo unico Figlio,
primogenito di molti fratelli, per unirci a te.

Quando ritornerà a noi, ci inviterà al banchetto della vita
nello splendore della tua casa.

Per questo, lieti e riconoscenti,
ci uniamo a quanti in tutto il mondo credono in te,
e con gli angeli e i santi del cielo cantiamo l’inno della tua lode:

Santo, Santo, Santo il Signore Dio dell’universo.
I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

Padre veramente santo, pieno di bontà e di amore verso tutti,
noi ti lodiamo e ti ringraziamo
perché ci hai donato il tuo Figlio Gesù.

La sua parola ogni giorno ci tiene desti;
nelle piccole e nelle grandi cose,
egli ci aiuta a riconoscere i segni del tuo amore
e a scoprire la gioia che viene da te.

Ora Gesù ci raccoglie attorno alla stessa mensa,
perché facciamo ciò che egli stesso fece con i suoi apostoli.

Padre santo, manda il tuo Spirito a santificare
questo pane e questo vino,
perché diventino per noi il corpo e il sangue di Gesù Cristo,
tuo Figlio e nostro Signore.

La sera prima di morire per noi sulla croce
egli raccolse a mensa i suoi discepoli per l’ultima Cena.
Prese il pane e rese grazie, lo spezzò, lo diede loro e disse:

“PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:
QUESTO E’ IL MIO CORPO
OFFERTO IN SACRIFICIO PER VOI

Allo stesso modo, prese il calice del vino e rese grazie,
lo diede ai suoi discepoli e disse:

“PRENDETE, E BEVETENE TUTTI:
QUESTO E’ IL CALICE DEL MIO SANGUE
PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI”.

Poi disse loro:
“FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME”.

Mistero della fede.
Per noi Cristo è morto, per noi Cristo è risorto.
Vieni, Signore Gesù!
(oppure)
Annunciamo la tua morte Signore,
proclamiamo la tua risurrezione
nell’attesa della tua venuta.

E ora siamo qui riuniti come una sola famiglia davanti a te, o Padre,
per ricordare con gioia ciò che Gesù ha fatto per la nostra salvezza.

In questo santo sacrificio
che egli ha affidato alla tua Chiesa,
facciamo viva memoria della sua morte e risurrezione.

Accogli, o Padre, con il sacrificio di Gesù,
l’offerta della nostra vita.
Gesù è morto per noi e tu lo hai risuscitato.

Gloria a te, Signore, che ci vuoi bene.

Gesù vive con te nella gloria e resta sempre in mezzo a noi.

Gloria a te, Signore, che ci vuoi bene.

Egli verrà nell’ultimo giorno e non ci sarà nel suo regno
né peccato, né morte, né pianto, né pena alcuna.

Gloria a te, Signore, che ci vuoi bene.

Padre santo, ci hai chiamato a questa mensa nella gioia dello Spirito Santo per ricevere il corpo e il sangue di Cristo: con la forza di questo cibo donaci di vivere sempre nella tua amicizia.

Ricordati del nostro Papa N., del nostro Vescovo N.
e di tutti i Vescovi della tua Chiesa.

Dona ai tuoi figli la grazia di compiere bene anche le piccole cose di ogni giorno per essere pronti ad accogliere il Signore che viene.

Ricordati anche dei nostri fratelli che sono morti, ammettili a godere la luce del tuo volto.

Concedi a tutti noi di partecipare alla festa eterna nel tuo regno,
con la beata Vergine Maria, Madre di Gesù e Madre nostra,
e con tutti i santi.

Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a te, Dio Padre onnipotente,
nell’unità dello Spirito Santo, ogni onore e gloria
per tutti i secoli dei secoli.
AMEN.