Unità Pastorale Padre Misericordioso

parrocchie di Coviolo, Preziosissimo Sangue, Rivalta, Sacro Cuore – Reggio Emilia

14. PREGHIERA EUCARISTICA I – Messa con i Fanciulli

PREGHIERA EUCARISTICA PER LA MESSA CON I FANCIULLI I

Il Signore sia con voi

E con il tuo Spirito

In alto in nostri cuori

Sono rivolti al Signore

Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio

E’ cosa buona e giusta.                                          

O Dio, nostro Padre, tu ci hai riuniti

e noi siamo qui per dirti il nostro grazie

e per cantare insieme la tua lode.

    Ti lodiamo per tutte le cose belle e grandi,

che hai creato in noi e per le gioie che metti nel nostro cuore.

    Ti benediciamo per il sole che illumina il giorno

e per la tua parola che è luce per la nostra mente.

    Ti ringraziamo per i campi, i mari e  le montagne,

per gli uomini che abitano la terra e per la vita

che abbiamo ricevuto da te.

    Per questi segni meravigliosi del tuo amore

cantiamo con gioia la tua lode:

I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.

Osanna nell’alto dei cieli.

Padre buono, tu vegli sempre su di noi

e non ti dimentichi mai di nessuno.

Per liberarci dal peccato e non lasciarci soli a lottare contro il male

hai mandato il tuo Figlio Gesù, nostro salvatore.

Egli passò in mezzo a noi facendo del bene a tutti:

guariva i malati, rendeva la vista ai ciechi,

perdonava i peccatori, accoglieva i fanciulli e li benediceva.

In Gesù abbiamo conosciuto, o Padre,

quanto è grande il tuo amore per tutti gli uomini

e ora mostriamo nel canto  la nostra gioia;

Benedetto colui che viene nel nome del Signore.

Osanna nell’alto dei cieli.

Padre buono, innalziamo a te la nostra lode

con la tua Chiesa su tutta la terra,

con il nostro papa N. e il nostro Vescovo N.

insieme con la beata Vergine Maria, con gli apostoli,

con gli angeli e i  tutti i santi

cantiamo in coro l’inno della tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore Dio dell’universo.

Osanna nell’alto dei cieli.

Padre santo, per dirti il nostro grazie

abbiamo portato sull’altare il pane e il vino.

Manda su questi doni il tuo Santo Spirito,

perché diventino il corpo e il sangue di Gesù

Cristo, tuo dilettissimo Figlio,

così ti potremo offrire quello che per tuo amore

ci è dato in dono.

Nell’ultima Cena con i suoi apostoli,

prima di morire sulla croce,

Gesù prese il pane e rese grazie,

lo spezzò, lo diede loro e disse:

“PRENDETE, E MANGIATENE TUTTI:

QUESTO E’ IL MIO CORPO OFFERTO IN SACRIFICIO PER VOI”.

Allo stesso modo, prese il calice del vino e rese grazie,

lo diede ai suoi apostoli e disse:

“PRENDETE E BEVETENE TUTTI:

QUESTO E’ IL CALICE DEL MIO SANGUE

 PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA.

VERSATO PER VOI  E PER TUTTI

IN REMISSIONE DEI PECCATI”.

Poi disse loro:

FATE QUESTO IM MEMORIA DI ME”.

Ora, Padre,

facciamo quello che Gesù ci ha comandato:

ti offriamo il pane della vita e il calice della salvezza

e annunziamo la sua morte e la sua resurrezione.

Accogli, ti  preghiamo, con l’offerta di Gesù,

l’offerta della nostra vita.

Per noi Cristo è morto, per noi Cristo è risorto.

Vieni,  Signore Gesù!

Padre, che tanto ci ami,

fa che possiamo ricevere il corpo

e il sangue di Gesù Cristo nostro Signore

perché, uniti nella gioia dello Spirito Santo,

formiamo una sola famiglia.

Guarda con bontà i  nostri genitori,

i nostri fratelli e i nostri amici N. N.,

coloro che lavorano, coloro che soffrono,

noi qui presenti e  tutti gli uomini

che sono nel mondo.

Accogli, signore, i nostri morti nella gioia del paradiso.

Davanti alla grandezza del tuo amore per noi, o Padre,

sempre ti lodiamo e ti ringraziamo.

Per Cristo, con Cristo e in Cristo,

a te, Dio Padre onnipotente, nell’unità dello Spirito Santo,

ogni onore e gloria per tutti ei secoli dei secoli.

AMEN.